L’epidemia ha causato quasi 400.000 disoccupati

L’epidemia ha causato quasi 400.000 disoccupati

29 Maggio 2020 Off Di RM

Lo ha comunicato l’ISTAT alla Commissione Lavoro del Senato

Gli effetti del confinamento, che ha costretto molte aziende a sospendere le attività, è stato valutato dall’ISTAT in 385 mila occupati in meno, il 2,2% dell’occupazione totale.

Questa disoccupazione aggiuntiva, causata dal virus, ha colpito in particolare il settore alberghiero e la ristorazione (-139mila), il commercio ed i trasporti (-92mila) nonché i servizi alla persona (-45mila)

I dati derivano da elaborazioni che considerano gli effetti diretti e indiretti prodotti dalle dinamiche fra i diversi settori produttivi.

Sempre secondo l’ISTAT, il fermo, totale o parziale, delle attività produttive, al 30 aprile 2020, dovrebbe provocare una riduzione dei consumi del 4,1%.