no_customers

Affonda la pubblicità

Secondo Nielsen -41% a maggio 2020

Marzo, aprile e maggio hanno visto il peggior calo degli investimenti pubblicitari, con un -23,8% rispetto al 2019.

Si tratta di una chiaro segnale che neppure le aziende credono in una ripresa dei consumi a breve, anche perché è molto evidente che né la UE, né il governo e neanche le stesse aziende stanno facendo qualcosa per smuovere la situazione.

Negativi anche gli investimenti pubblicitari su internet: a maggio la raccolta del web advertising mostra un -28,6% e porta la perdita dei primi cinque mesi al 14,4%.

I settori merceologici che hanno investito di meno sono: automobili, farmaceutico, alimentari, cura della persona, abbigliamento.

Secondo Alberto Dal Sasso, AIS managing director di Nielsen:

“…Ci vorrà tempo per ritrovare la normalità: in Italia si potrà rivedere una crescita tendenziale solo a partire dal 2021, anche se per tornare a livelli pre-Covid non basterà il prossimo anno”.

CONDIVIDI QUESTO POST

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su pocket
Condividi su reddit
Condividi su telegram
Torna su