cina test fila covid

Esplode in Cina la variante Delta

A Guangzhou un focolaio che dimostra l’alta capacità d’infezione della mutazione del coronavirus


Guangzhou, la capitale della provincia più popolosa della Cina, Guandong, è in una nuova crisi da coronavirus, come riporta la CNBC.

È un segno che la variante Delta, altamente trasmissibile, rilevata per la prima volta in India, può portare a un’esplosione anche in parti del mondo che hanno dato una robusta risposta di salute pubblica al COVID, come la Cina.

La città di oltre 15 milioni di abitanti ha riportato 96 casi, che rappresentano la stragrande maggioranza dei casi nella provincia. Potrebbe non sembrare molto, ma nel contesto della Cina, un paese che ha avuto grande successo nel tenere sotto controllo i casi fin dall’inizio della pandemia, è un salto significativo.

Le autorità stanno ora conducendo test di massa e stanno sigillando tutte le zone che destano preoccupazione nel tentativo di controllare l’epidemia. Ristoranti e luoghi di intrattenimento sono chiusi e posti di blocco H24 controllano chiunque entri o esca da certe zone della città.

La città ha completato 16 milioni di test, tra il 26 maggio e il 5 giugno, in media, più di un test per residente.

Anche altre parti del mondo hanno focolai della variante Delta. Nel Regno Unito in particolare, le autorità sanitarie sono preoccupate che la variante possa avere un impatto significativo sui piani di vaccinazione e di riapertura.

I casi confermati del coronavirus sono di nuovo in aumento nel Regno Unito, con una media di sette giorni che supera di nuovo i 4.000 casi al giorno per la prima volta dall’inizio di aprile.

Secondo gli esperti sanitari britannici, la variante Delta è il 40% più trasmissibile della variante Alpha, che è stata rilevata per la prima volta nel Regno Unito.

Ma come è il caso sia della Cina che del Regno Unito – e di molte altre nazioni ricche – coloro che sono stati completamente vaccinati sembrano avere una robusta immunità contro la nuova variante.

Ma con una sola iniezione di Pfizer o AstraZeneca, l’efficacia scende a solo il 33%, almeno secondo uno studio di Public Health England.

Molti paesi sono molto indietro nelle vaccinazioni, rendendo la variante Delta una minaccia molto più significativa, quindi la lotta non è ancora finita.

CONDIVIDI QUESTO POST

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su pocket
Condividi su reddit
Condividi su telegram
Torna su