_109426386_gettyimages-1140040978

HSBC taglia 35.000 posti

La disperata ricerca della redditività perduta obbliga le grandi banche ad una severa cura dimagrante

HSBC Holdings Plc ha ricominciato a tagliare oltre 35.000 posti di lavoro, tre mesi dopo l’epidemia di coronavirus che aveva messo in pausa una revisione per aumentare la redditività.

Da febbraio abbiamo portato avanti alcuni aspetti del nostro programma di trasformazione, ma ora dobbiamo guardare al lungo termine e andare avanti con gli altri, compresa la riduzione dei costi“, ha dichiarato l’amministratore delegato Noel Quinn.

La banca si unisce a concorrenti come Deutsche Bank e UniCredit SpA nel proseguire con i tagli di posti di lavoro, sospesi dall’inizio della pandemia. HSBC è anche alle prese con un aumento delle tensioni globali, poiché il suo sostegno alla prevista legge cinese sulla sicurezza di Hong Kong ha aperto le linee di faglia nel suo mercato chiave.

CONDIVIDI QUESTO POST

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su pocket
Condividi su reddit
Condividi su telegram
Torna su