NYPD robo-dog

Il sindaco di NYC licenzia il robo-cane

Il robot collaborava con la polizia ma faceva troppo Black Mirror


Dopo che Digidog, un cane robot da incubo, stava lavorando a fianco della polizia di New York (in prova fino ad agosto 2021), il sindaco De Blasio lo ha rimandato a casa, annullando il contratto di $94.200 con la società di robotica Boston Dynamics.

“È inquietante, alienante e manda il messaggio sbagliato ai newyorkesi”, ha aggiunto un portavoce della città.

Il robot può correre a tre miglia e mezzo all’ora e salire le scale. Era destinato principalmente per situazioni ritenute pericolose per gli agenti, ed è stato sottoposto a prove nel Bronx da quando è stato presentato lo scorso dicembre.

“Questo cane salverà vite, proteggerà le persone e gli agenti, e questo è il nostro obiettivo”, ha detto un portavoce della polizia all’epoca. I funzionari hanno poi detto che lo scopo del robot era quello di portare gli agenti di polizia fuori pericolo.

Ma il cane ha scatenato una reazione immediata, con i critici che hanno notato che i cani della polizia sono stati tradizionalmente utilizzati per sopprimere e intimidire le comunità di colore. Alcuni critici hanno anche sottolineato che ricordava i cani robot nella serie distopica di Netflix Black Mirror.

CONDIVIDI QUESTO POST

Torna su