ubi irlanda

In Irlanda UBI ad artisti e lavoratori culturali

La misura per parare gli effetti della pandemia

L’Irlanda protegge le sue forze culturali e sta sta elaborando un programma di sostegno finanziario che darà ai lavoratori dell’arte e della cultura un reddito di base per aiutarli a superare le sfide portate inaspettatamente dalla pandemia.

Il governo irlandese dedicherà 25 milioni di euro a questo fondo, che darà a un supporto a 2.000 persone nei settori dell’arte, della cultura, degli eventi e dello spettacolo con uno stipendio di base per tre anni.

Catherine Martin – ministro del Turismo, della Cultura, delle Arti, dello Sport e dei Media – ha messo insieme una task force per aiutare a raccogliere feedback e a consolidare questo programma pilota, descritto come un “intervento politico una volta in una generazione” e “una priorità chiave“.

“Sono determinata a garantire che la pandemia non impatti sul settore delle arti, e che lo schema del reddito di base aiuti a garantire che le arti in Irlanda tornino più forti che mai“, ha condiviso il ministro della cultura in una dichiarazione.

Secondo la BBC, il governo sta considerando di distribuire una paga oraria di 10,50 euro, anche se questo importo potrebbe essere rivisto in seguito.

L’iniziativa funzionerà su una base non competitiva. La sua copertura riguarda 2.000 persone, ma se ci sono più partecipanti ammissibili che il bilancio permette, una selezione casuale potrebbe essere usata per scegliere i premiati.

Per ora, il governo sta ancora lavorando sui criteri di ammissibilità e sul processo di selezione, e sta chiedendo al pubblico di partecipare a una consultazione online, disponibile fino al 27 gennaio, per aiutare a finalizzare i dettagli del programma.

Un programma simile è in corso a San Francisco, come riportato da ARTnews. In ottobre, il municipio ha messo da parte $6 milioni per dare un reddito mensile di 1.000 dollari per un massimo di 130 artisti e lavoratori culturali per sei mesi nel 2022.

Il comunicato stampa del ministero irlandese puntualizza che si riconosce il valore che i creativi portano alla nazione.

L’importanza della cultura irlandese, dell’arte irlandese e delle produzioni irlandesi nel loro insieme non può essere sottovalutata – contribuisce al benessere individuale e sociale, oltre a contribuire alla reputazione dell’Irlanda come un paese con una ricca storia culturale e di produzione“.

CONDIVIDI QUESTO POST

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su pocket
Condividi su reddit
Condividi su telegram
Torna su