Screenshot_20200520_115831

In Texas primo processo via Zoom

Un’aula di tribunale del Texas sta organizzando quello che forse è il primo processo virtuale tramite Zoom.

Un vero processo per un caso reale, ma il tribunale lo sta anche usando come esperimento su come condurre procedimenti legali durante la pandemia.

Il caso, una disputa su di una polizza assicurativa, si è svolto lunedì in un formato ridotto, riferisce Reuters. La novità della situazione ha rivelato una serie di questioni che l’ordinamento giuridico deve risolvere.


Durante il processo, il giudice Emily Miskel ha spesso aiutato i giurati con problemi di tecnologia. Nella parte di selezione della giuria del processo, che Miskel ha caricato su YouTube, diversi potenziali giurati hanno avuto problemi con l’utilizzo di Zoom.


Il resto del processo si è svolto a porte chiuse, quindi non è chiaro se gli intoppi tecnici siano continuati. Ma, riferisce Gizmodo, l’uso della videoconferenza potrebbe portare a ulteriori problemi lungo la strada, soprattutto per quanto riguarda nuove forme di pregiudizio, ad esempio nei confronti delle parti, se sono più credibili via Zoom o di persona.

CONDIVIDI QUESTO POST

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su pocket
Condividi su reddit
Condividi su telegram
Torna su