Buenos Aires, southern city of Mar del Plata, Argentina - MAY 07, 2015: Side view of male butcher in white uniform taking out entrails from hanging beef carcass

L’Argentina blocca l’export della carne

Un tentativo di fermare l’inflazione arrivata al 50% annuo

L’Argentina, uno dei maggiori esportatori di carne bovina al mondo, ha sospeso le vendite estere della carne per 30 giorni per combattere gli aumenti dei prezzi in patria, ha detto lunedì il governo.

Gli argentini hanno mangiato 38 chilogrammi (84 libbre) di manzo e vitello a testa nel 2019, secondo i dati dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico – circa 12 chilogrammi a testa in più rispetto agli Stati Uniti al secondo posto.

Ma devono anche affrontare uno degli indici dei prezzi al consumo più elevati al mondo. L’inflazione ha raggiunto il 4,1 per cento ad aprile, secondo l’agenzia statale di statistica Indec, e il costo della vita è aumentato del 46,3 per cento negli ultimi 12 mesi.

CONDIVIDI QUESTO POST

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su pocket
Condividi su reddit
Condividi su telegram
Torna su