TOPSHOT - A medical worker takes a swab sample from a staff member from the AOC computer monitor factory to be tested for the COVID-19 coronavirus in Wuhan in China's central Hubei province on May 15, 2020. - Nervous residents of China's pandemic epicentre of Wuhan queued up across the city to be tested for the coronavirus on May 14 after a new cluster of cases sparked a mass screening campaign. (Photo by STR / AFP) / China OUT (Photo by STR/AFP via Getty Images)

Lo screenig di massa a Wuhan funziona

10 milioni di test e nessun asintomatico

Per la prima volta, dai milioni di test non è risultato nessun caso di persone infette ma senza sintomi, che sono i più pericolosi per diffondere il virus.

La persone infette che non mostrano segni della malattia possono comunque infettare è sono il problemi più grande per contenere il virus, e la ragione principale della pandemia.

Il progetto gigantesco di testare tutta una popolazione di ben 11 milioni di residenti a Wuhan ha permesso di scoprire altri 200 casi di asintomatici, dato che ha raggiunto lo zero domenica scorsa.

“La Cina ha dimostrato di poter mobilitare le risorse umane e le attrezzature necessarie per fare le cose in modo rapido e su larga scala”, ha detto Raina MacIntyre, docente di biosicurezza globale alla University of New South Wales di Sydney. “È una combinazione di capacità tecnologica e volontà politica”.

CONDIVIDI QUESTO POST

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su pocket
Condividi su reddit
Condividi su telegram
Torna su