marketspy.it

la vostra finestra sul mondo

esercitazioni svedesi nato

Svezia e Finlandia alle esercitazioni NATO

Più di 2.000 militari dei due paesi coinvolti

Questa settimana, Svezia e Finlandia stanno partecipando alle esercitazioni militari della NATO, ha riferito giovedì NBC News, nonostante il fatto che nessuno dei due paesi sia membro dell’alleanza militare.

Entrambe le nazioni europee stanno partecipando a un esercitazione in cui la Norvegia viene ipoteticamente invasa e invoca l’articolo 5, che afferma che un attacco contro un membro NATO è considerato un attacco a tutti i membri dell’alleanza.

Il “nemico” in questo esercizio sono svedesi e finlandesi, mentre gli Stati Uniti, tra gli altri paesi, difendono la Norvegia.

I funzionari che hanno parlato con NBC News hanno detto che entrambi i paesi partecipano da anni all’esercitazioni NATO, previste ogni due anni. L’esercitazione arriva nel momento dell’invasione della Russia in Ucraina, anche se era stata programmato molto tempo prima dell’inizio del conflitto.

I due paesi non fanno parte della NATO ma sono membri dell’Unione Europea. Anche se c’è stata una precedente opposizione da parte di entrambi verso l’adesione all’alleanza militare, The Associated Press ha notato un recente sondaggio che indica che il sentimento sta cambiando sia tra i finlandesi sia fra gli svedesi.

La Svezia e la Finlandia hanno partecipato alla Cold Response per più di 15 anni. Ma quest’anno è diverso: c’è la guerra in Europa e i due paesi neutrali sono sempre più in disaccordo su come affrontare la loro sicurezza nazionale.

Le forze armate svedesi nella Cold Response hanno circa 1.600 truppe, mentre il contingente finlandese è di circa 700 soldati. Insieme, formano una brigata congiunta che si impegnerà nella regione di Troms.

L’esercitazione comprende circa 35.000 militari, provenienti da 27 paesi, e l’area di addestramento si estende dalla regione del Finnmark a nord, fino a Narvik a sud.

L’aggressione della Russia contro l’Ucraina sta portando sia la Svezia che la Finlandia più vicine all’alleanza, e una parte crescente della popolazione dei due paesi ora sostiene l’adesione.

Un recente sondaggio condotto dall’emittente finlandese Yle mostra che ben il 62% degli intervistati sostiene l’adesione. In un sondaggio simile condotto nel 2017, solo il 21% avrebbe appoggiato l’entrare nella NATO.

In Svezia, un sondaggio condotto all’inizio di marzo ha mostrato che il 51% degli intervistati vuole che il paese entri nell’Alleanza. È la prima volta che la maggioranza della popolazione è favorevole all’adesione.

Il primo ministro svedese Magdalena Andersson il 21 marzo ha fatto una visita alle truppe svedesi e finlandesi. Era accompagnata da Ulf Kristersson, leader del partito conservatore Moderaterna.

“Possiamo essere in disaccordo su molte questioni, ma entrambi combattiamo per la sicurezza della Svezia”, ha detto il primo ministro alla stampa sul posto.

“Siamo molto uniti quando si tratta di terribili sviluppi nel mondo che ci circonda”, ha aggiunto Kristersson in un commento.

Il leader dell’opposizione è stato a lungo chiaro che la Svezia dovrebbe unirsi all’alleanza di difesa.

“Il partito conservatore vuole che la Svezia diventi membro a pieno titolo della NATO il più presto possibile, e un governo guidato dal partito è pronto a presentare una domanda subito dopo le elezioni se c’è la maggioranza per questo in Parlamento”, sottolinea in un commento sul sito del partito.

CONDIVIDI QUESTO POST

Torna su