yahoo web

Yahoo e AOL venduti per 5 miliardi di dollari

Verizon smette di sognare di diventare un nuovo impero dei media, ed ha venduto la sua divisione media, compresi i portali internet Yahoo! e AOL, ad Apollo Global Management, un fondo di private equity.

Il gigante delle telecomunicazioni incassa $4,25 miliardi in contanti e manterrà una partecipazione del 10% in Verizon Media.

Apollo Global Management rileverà tutti i marchi editoriali e i servizi pubblicitari gestiti da Verizon Media. Non solo l’azienda metterà le mani su Yahoo e AOL, ma controllerà anche TechCrunch e Engadget.

Curiosamente, in questa transazione, il punto esclamativo di Yahoo! sarà abbandonato e sarà ribattezzata come Yahoo e basta.

Verizon ha quindi rinunciato ai suoi sogni di diventare un gigante dei media e della pubblicità digitale. Dopo aver ha acquisito AOL nel 2015 per $4,4 miliardi, ha comprato TechCrunch, Engadget e HuffPost. La divisione media è stata ampliata, due anni dopo, con l’acquisizione di Yahoo per $4,8 miliardi, dando a Verizon la proprietà delle pagine di notizie, finanza e sport di Yahoo e della piattaforma di micro-blogging Tumblr.

L’obiettivo era quello di utilizzare i dati sui consumatori per vendere annunci mirati. I media online, tuttavia, sono un business difficile. Verizon ha venduto Tumblr nel 2019 ad Automattic, la società madre di WordPress, e HuffPost nel 2020 a BuzzFeed. Ha mantenuto il controllo di Yahoo e AOL, e li ha fusi per formare Oath.

Ma lentamente anche Yahoo e AOL hanno cominciato a ridursi, dato che altri siti di aggregazione di notizie come Reddit, Twitter e Facebook si sono continuamente messi in mezzo. AOL ha ucciso il suo servizio di messaggeria istantanea, e Yahoo ha recentemente chiuso Yahoo! Answers, la sua piattaforma di Q&A per tutti, e Groups, un posto per i netizen per socializzare, pubblicizzare articoli e creare mailing list, solo Yahoo e AOL Mail sono sopravvissuti.

CONDIVIDI QUESTO POST

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su pocket
Condividi su reddit
Condividi su telegram
Torna su